bOLOGNA


Sede dal 1088 della più antica Università del mondo occidentale, Bologna è una delle città più belle d'Italia, ricca di tesori architettonici e di una fervente attività culturale ed artistica.

Nominata Capitale Europea della Cultura nel 2000, nel 2006 è stata dichiarata dall'UNESCO 'città creativa della musica'.

Caratteristica inconfondibile di Bologna sono i suoi portici, che nel solo centro storico raggiungono la lunghezza complessiva di 38 km, e rendono la città emiliana unica al mondo.

Simbolo della città sono le Due Torri, la Garisenda e la torre degli Asinelli, che delle tante torri costruite in epoca medievale sono le due più importanti delle venti rimaste a Bologna.

Per gli amanti della storia e dell'architettura Bologna è ricca di luoghi da visitare. Nella splendida Piazza Maggiore troviamo alcuni degli edifici storici più belli della città, come Palazzo Re Enzo, che per ventitré anni fu la 'residenza' del re prigioniero della battaglia di Fossalta: re Enzo di Sardegna, figlio di Federico II. Accanto, affacciati sulla piazza, Palazzo del Podestà, prima sede del governo cittadino, il trecentesco Palazzo d'Accursio e la maestosa Basilica di San Petronio.

Tra le numerose chiese che sorgono a Bologna, una delle più importanti della città è la Basilica di Santo Stefano, conosciuta da tutti come il complesso delle 'Sette Chiese' perché in origine era costituita da sette edifici collegati fra loro. Senza dimenticare la cattedrale di San Pietro dal cui campanile (in realtà si tratta di due torri edificate in epoche diverse, una dentro l'altra) si gode di una vista incredibilmente sulla città.

Sui famosi colli bolognesi si staglia inconfondibile la sagoma delle Basilica di San Luca che con il suo portico di quasi 4 km, il più lungo al mondo, è uno dei luoghi di culto e non solo a cui i bolognesi sono più legati.

Uno degli edifici più belli del capoluogo emiliano è senza dubbio l'Archiginnasio, sede dell'antica Università, dal 1838 ospita la Biblioteca Civica. il palazzo è meravigliosamente decorato con quasi 6000 stemmi che rappresentano il maggior complesso araldico murale esistente al mondo, e ospita al suo interno il celebre Teatro Anatomico.

Un viaggio alla scoperta di Bologna non può prescindere da una visita ad uno dei suoi bellissimi musei. In città ce ne sono oltre cinquanta che spaziano dall'arte, all'archeologia, all'industria, alla musica, alla scienza. Tra questi uno dei più sorprendenti è il Museo della Specola, uno dei più grandi musei storico-scientifici d'Italia, dal cui terrazzo si ha una suggestiva vista panoramica sulla città. La Pinacoteca Nazionale ospita invece una delle più importanti raccolte museali italiane, con opere che vanno da Raffaello al Tintoretto, dal Perugino al Vasari. Per chi vuole scoprire la storia e il patrimonio culturale della città c'è il bellissimo Museo della Storia di Bologna in cui è possibile fare un vero e proprio viaggio virtuale nel tempo. Infine ricordiamo l'incantevole Collezione Tagliavini di strumenti musicali antichi conservati nel complesso di San Colombano, una delle più antiche chiese di Bologna.

Nel distretto della Manifattura delle Arti si trovano alcuni dei più importanti luoghi della vita culturale della città: la Cineteca di Bologna, una delle più importanti cineteche d'Europa, il Cinema Lumière come le sue due sale Scorsese e Mastroianni, il Cassero , sede dell'Arcigay bolognese, e il Mambo, il Museo d'Arte Moderna di Bologna. 

Bologna è una città con un'intensa vita culturale, le iniziative che vi si svolgono sono così numerose che elencarle tutte sarebbe impossibile. In ambito cinematografico i festival più importanti sono sicuramente Il Cinema Ritrovato, dedicato alla scoperta di film rari e alla riscoperta dei classici della storia del cinema, il Biografilm, il primo evento internazionale dedicato ai racconti di vita, e il Future Film Festival, uno dei principali festival italiani dedicati al mondo dell'animazione.

Bologna è soprannominata la Dotta, in quando come abbiamo detto sede della più antica Università del mondo, la Rossa, per il colore caldo dei suoi mattoni, e la Grassa, per la sua ricca tradizione culinaria. Impossibile infatti andare via da Bologna senza aver assaggiato le prelibatezze della cucina emiliana: tortellini, tagliatelle al ragù, lasagne, cotoletta alla bolognese, e la famosa mortadella fanno del capoluogo emiliano la patria del buon cibo.

 

VIAGGIA CON NOI