pALACE OF FINE ARTS

Il Palace of Fine Arts di San Francisco è una struttura monumentale costruita nel 1915 in occasione della “Panama-Pacific Exposition” ed è l'unica struttura realizzata in occasione dell'esposizione ad essere rimasta in piedi perché considerata troppo bella per essere distrutta.

Simbolo dello spirito creativo della città e oggi sede di eventi culturali, il Palace of fine arts è stato scelto come location da numerosi registi cinematografici.

 

VERTIGO (LA DONNA CHE VISSE DUE VOLTE, 1958)

Alfred Hitchocok scelse proprio San Francisco per ambientare una delle sue pellicole più belle e famose. La città con i suoi ponti, le sue ripide colline, le sue strade tortuose e le sue nebbie divenne essa stessa protagonista del film riuscendo a rappresenta la psicologia e la “vertigine”dei suoi personaggi.

In “La donna che visse due volte” vediamo James Stewart e Kim Novak attraversare i luoghi più iconici della città, dal Golden Gate a Lombard Street fino alla sequenza i cui i due protagonisti passeggiano appunto davanti al Palace of Fine Arts.

 

BIG EYES (2014)

Il film di Tim Burton che ha come protagonisti Amy Adams e Christoph Waltz è ispirato alla storia vera della pittrice Margaret Keane e del marito Walter Keane famosi negli anni Sessanta per i quadri i cui soggetti erano bambini con gli occhi molto grandi.

I due si conobbero durante una mostra a San Francisco nel 1955 e nella sequenza girata al Palace of Fine Arts vediamo la protagonista spiegare a quello che diventerà il futuro marito il motivo che la spingeva a dipingere gli occhi così grandi

 

THE ROCK (1996)

La pellicola di Michael Bay è un classico film d'azione americano che ha come protagonisti un trio d'eccezione composto da Sean Connery, Ed Harris e Nicolas Cage. Il film racconta la storia di un medico dell'FBI e di un ex agente segreto inglese impegnati a salvare San Francisco da una minaccia di una guerra chimica messa in atto da un generale e dal suo esercito di rivoluzionari, rifugiati ad Alcatraz insieme ad alcuni ostaggi.

Michael Bay nella bellissima location del Palace of Fine Arts gira una lunga sequenza in cui Sean Connery incontra Claire Forlani.

 

TIME AFTER TIME (L'UOMO VENUTO DALL'IMPOSSIBILE, 1979)

Il film di fantascienza di Nicholas Meyer racconta la storia di Jack lo squartatore che fugge dalla Londra vittoriana nella moderna San Francisco usando la macchina del tempo realizzata dello scienziato H.G. Wells che decide quindi di inseguirlo per fermarlo.

Protagonisti della pellicola sono Malcolm McDowell e David Warner rispettivamente nei ruoli di Wells e di Jack lo squartatore.

 

TWISTED (LA TELA DELL'ASSASSINO, 2004)

Il thriller diretto da Philip Kaufman ambientato in una San Francisco cupa e avvolta nella nebbia racconta la vicenda di un ispettore della squadra omicidi che investigando su una serie di delitti scopre che tutte le vittime sono suoi ex fidanzati o amanti occasionali. Ossessionata dai ricordi e vittima di blackout mentali improvvisi proprio in coincidenza degli omicidi, inizia a sospettare di se stessa.

Nel film sono state girate varie sequenze in cui troviamo la protagonista, interpretata da Ashley Judd, nel giardino che circonda il Palace of Fine Arts.

Nel cast oltre ad Asheley Judd anche Samuel L. Jackson e Andy Garcia.

Oltre a quelli di cui abbiamo scritto anche altri film sono stati ambientati in questo luogo incantevole di San Francisco, come ad esempio “The Room” (2003) di Tommy Wiseau e “So I married an axe murderer” (1993) di Thomas Schlamme.

E per finire, una curiosità: il Palace of Fine Arts di San Francisco oltre ad essere una delle location preferite dai registi cinematografici sembra sia stato anche fonte d'ispirazione per la saga di Star Wars, si pensa infatti che George Lucas si sia ispirato proprio alla silhoutte dell'edificio a cupola per dar forma a R2-D2, l'indimenticabile robottino della saga.